Coronavirus, Zaia: «Puntiamo a fare circa 50mila tamponi al giorno entro l'autunno»

Spiega il Governatore del Veneto nel consueto punto stampa: «Noi oggi possiamo farne circa 12mila al giorno e abbiamo deciso di acquistare altre 3 macchine»

Così il governatore Luca Zaia in alcuni passaggi della consueta conferenza stampa giornaliera sull'emergenza Coronavirus: «Questa mattina abbiamo fatto delle riunioni coi direttori generali e abbiamo discusso sulle linee guida nazionali. Noi abbiamo già depositato un piano che prevede di arrivare a 30mila tamponi al giorno che sarà operativo a settembre, prima della nuova ondata. Noi oggi possiamo farne circa 12mila al giorno e abbiamo deciso di acquistare altre 3 macchine (se le troviamo) per dotare anche gli Hub di Treviso, Vicenza e Venezia. Sono uguali a quelle che ci sono a Padova e che stanno arrivando a Verona, abbiamo l'obiettivo ambizioso di arrivare a 50mila tamponi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le mascherine

«Da lunedì saranno circa 1 milione i lavoratori che tornano al lavoro, siamo preoccupati per i minori che non hanno possibilità di essere assistiti. In questa Fase 2 fondamentale è la responsabilità. Il Veneto può aprire tutto. Il tema è capire che non è finita ma che stiamo convivendo con il virus. Bisogna stare attenti. Se cresceranno i parametri dovremo emanare altre ordinanze restrittive. Penso che andremo verso le riaperture differenziate. Ogni territorio ha caratteristiche diverse. Il Lockdown è finito il 10 aprile. Finora le aperture dei codici Ateco non hanno prodotto alcuna impennata dei contagi. Ora vedremo cosa succederà dopo il 4 maggio. Per i trasporti pubblici, probabilmente il carico di passeggeri sarà ridotto. Bisognerà lavorare sulla riduzione dell’orario di lavoro. Tutte le Regioni sono in difficoltà. Si punta molto sulle mascherine ben portate che secondo tanti medici limitano di molto le possibilità di contagio»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento