Coronavirus, Zaia: «I ricoveri continuano a crescere, non sono ore facili»

Spiega il Governatore del Veneto nel punto stampa odierno: «Nei Covid Hospital si va alla sospensione totale delle attività ambulatoriali e chirurgiche. L'area gialla? Sapete che anche nel semaforo il giallo dura poco...»

Queste le dichiarazioni rilasciate da Luca Zaia, Governatore del Veneto, nel punto stampa odierno: «Siamo arrivati a quota 2.397.655 tamponi molecolari effettuati. I positivi da inizio emergenza sono 68.795, +3.264 in più nelle ultime 24 ore. Le persone attualmente positive sono 40.719. In isolamento abbiamo 17.622 persone. I ricoverati in area non critica sono 1.274, +81, mentre i ricoverati in terapia intensiva sono 170. I morti sono 2.516. Vedete che i ricoveri continuano a crescere, non sono ore facili. Lasciando la discrezionalità ai direttori generali si va nei Covid Hospital alla sospensione totale delle attività ambulatoriali e chirurgiche, non ci sono alternative. La situazione è di allerta e critica, non sappiamo con precisione che evoluzione possa avere. L'area gialla? Sapete che anche nel semaforo il giallo dura poco, quindi non entusiasmamoci. Può anche accadere che tra una settimana siamo qui a parlare di migliaia di ricoverati, perché il Covid non è prevedibile. I negazionisti? Forse dovrebbero farsi un giro nelle terapie intensive, magari anche senza mascherina... A Schiavonia ci sono una decina di dipendenti della Chirurgia che avrebbero dovuto lavorare in terapia intensiva che sono positivi. La certificazione dei dati regionali la fa il Dipartimento di Prevenzione. Abbiamo la possibilità di fare ulteriori restrizioni come mini-lockdown. La situazione ospedaliera veneta è in tensione ma sotto controllo. »

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento