Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Coronavirus, Zaia: «Il Governo potrebbe spostare le aperture delle discoteche a metà luglio»

Spiega il Governatore del Veneto nel punto stampa odierno: «Elezioni? Se il Governo non ci dà una data noi le convochiamo alla prima data utile, ovvero il 20 e 21 settembre, e così faranno anche le altre Regioni interessate»

«Siamo arrivati a quota 780.786 tamponi realizzati. I positivi sono 19.199, mentre le persone in isolamento sono 873. I ricoverati sono 299, di cui 14 in terapia intensiva. I dimessi sono 3.468, mentre i morti sono 1.407 che salgono a 1.964 considerati anche quelli extra-ospedale. Si è aperto un tavolo nazionale sulla questione del corso di laurea di Medicina a Treviso. Ci saranno 1 milione e 300mila dosi di vaccino antinfluenzale a disposizione dei veneti, a fine estate credo avvieremo già le campagne di vaccinazione. Il presidente Mattarella a Vo'? Ci manca ancora la data ovviamente ma sarà davvero una bella occasione. Elezioni? Se il Governo non ci dà una data noi le convochiamo alla prima data utile, ovvero il 20 e 21 settembre, e così faranno anche le altre Regioni interessate. Sul fronte degli spettacoli e per quanto riguarda le discoteche sembra che il Governo voglia procrastinare le aperture addirittura a metà luglio, e se non ci saranno spazi di discrezionalità rispetto al Dpcm noi dovremo adeguarci»: queste le parole di Luca Zaia, Presidente della Regione Veneto, nel corso del consueto punto stampa giornaliero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Zaia: «Il Governo potrebbe spostare le aperture delle discoteche a metà luglio»

PadovaOggi è in caricamento