menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Zaia: «Le riaperture? Penso che entro fine aprile qualcosa cambierà»

Spiega il Governatore del Veneto nel consueto punto stampa odierno: «Le linee guida delle Regioni per le riaperture dovrebbero essere pronte già entro fine settimana. Dobbiamo pensare a un progetto di convivenza con il virus, con gradualità e buon senso»

Queste le dichiarazioni rilasciate da Luca Zaia nel corso del consueto punto stampa quotidiano: «Il dato concreto è che le curve dell'infezione sia per i positivi che per i ricoveri stanno calando. Se l'11 giugno per la partita degli Europei di calcio Italia-Turchia a Roma entreranno 20.000 persone allo stadio è inevitabile che si vada verso una convivenza con il virus. Penso che già entro fine aprile qualcosa cambierà, si stanno chiudendo spero già in settimana le linee guida delle Regioni per le riaperture. Nessuno nega che il virus c'è, sia chiaro, ma dobbiamo capire se come cittadini vogliamo fare questa battaglia e avviare una fase di convivenza o se pensiamo che la sicurezza totale si raggiungerà solo quando il virus sarà scomparso, cioè mai. Dobbiamo pensare a un progetto di convivenza, con gradualità e buon senso. Riaprire a giugno? Prima, spero. È verosimile che ci sia un giro di boa. Abbiamo dati da zona gialla, e il Veneto ha dimostrato di saper gestire anche con fortuna quest'ultima ondata. In altre regioni non va così bene, perché il virus ci ha abituato alle montagne russe e non tutti i luna park sono uguali. Johnson & Johnson? Questo vaccino ha un appeal unico perché fai solo un'inoculazione, io tifo perché arrivi e che si sblocchi la situazione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento