Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Coronavirus, Zaia: «Potremo adottare le linee guida regionali, ma se rispettano quelle nazionali»

Spiega il Governatore del Veneto nel consueto punto stampa: «Saranno ore cruciali: la mia proposta è che le regioni applichino le linee guida dei loro Dipartimenti di Prevenzione se le hanno, e noi abbiamo pronte le nostre da giorni»

Luca Zaia nel corso del punto stampa odierno

«Siamo arrivati a quota 485.906 tamponi realizzati. Le persone in isolamento sono 4.259 mentre i positivi sono 18.889. I ricoverati sono 644, di cui 54 in terapia intensiva. I dimessi sono 3.142, mentre i morti sono 1.299 che salgono a 1.762 considerati anche quelli extra-ospedale. Si è appena conclusa la videoconferenza con il premier Conte e i ministri Boccia e Speranza, il Governo vuole portare due provvedimenti ovvero un decreto in cui stabilisce le linee guida e un Dpcm a seguire. C'è un intendimento per stabilire date nazionali che le regioni possono derogare anticipando le aperture. Il provvedimento dice che possiamo adottare le linee guida regionali ma fatto salvo il rispetto delle linee guida nazionali dell'Inail, ed è qui che si apre il dibattito e che bisogna trovare la soluzione. Noi le linee guida le abbiamo pronte da giorni, ma aspettiamo le decisioni e i decreti nazionali prima di renderle note proprio per quanto vi dicevo poco fa. Io non vedo problematica la questione, tutto dipende da come verrà scritto il decreto. Le linee guide Inail devono essere un riferimento ma non un obbligo. Saranno ore cruciali, avremo già le prime decisioni anche per calibrare ciò che dovremo fare per le riaperture del lunedì. La proposta che ho fatto al premier Conte è che le regioni applichino le linee guida dei loro Dipartimenti di Prevenzione se le hanno e in caso contrario si basino sulle linee guida Inail, ma noi le nostre linee guida regionali le abbiamo.»: queste le parole di Luca Zaia nel corso del consueto punto stampa giornaliero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Zaia: «Potremo adottare le linee guida regionali, ma se rispettano quelle nazionali»

PadovaOggi è in caricamento