Cronaca

Coronavirus, Zaia: «Il Governo potrebbe consentire ulteriori riaperture già da domani»

Spiega il Governatore del Veneto nel consueto punto stampa: «Noi siamo pronti ad affrontare la sfida, coscienti che non sarà una passeggiata. Quello che è apribile noi lo apriremo, tutto dovrà essere però certificato dal comitato tecnico-scientifico nazionale»

«Siamo arrivati a 315.037 tamponi effettuati. In isolamento ci sono 8.319 persone, i positivi sono 17.471, i ricoverati sono 1.221 di cui 124 in terapia intensiva, i dimessi sono 2.453 e i morti 1.071 che salgono a 1.315 considerati quelli extra-ospedali. Il comportamento dei veneti mi rende orgoglioso di gestire questa comunità. Oggi alle ore 15 abbiamo la cabina di regia col Governo e alle ore 19 la conferenza tra i presidenti delle Regioni e immagino ci saranno novità già nelle prossime ore. Forse, e sottolineo forse, potrebbe diventare realtà l'aspettativa dell'apertura di buona parte delle imprese già dal 27 aprile, ovvero domani, però dobbiamo attendere. Immagino che il Governo stia accelerando perché sta prendendo qualche decisione, com'è naturale che sia. E ribadisco che con le nostre ordinanze non ci siamo inventati nulla, a buon intenditore poche parole. Capisco le difficoltà dei prefetti, ma io non so cosa farci. Noi siamo pronti ad affrontare la sfida, coscienti che non sarà una passeggiata perché i rischi ci saranno sempre. Quello che è apribile noi lo apriremo, tutto dovrà essere però garantito e certificato dal comitato tecnico-scientifico nazionale»: queste le parole di Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, nel corso del consueto punto stampa giornaliero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Zaia: «Il Governo potrebbe consentire ulteriori riaperture già da domani»

PadovaOggi è in caricamento