Cronaca

Coronavirus, Zaia: «Via ai prelievi del sangue per i test seriologici, è un nuovo passo avanti»

Il Governatore del Veneto aggiunge nel consueto punto stampa: «Ringrazio di cuore tutti i giovani, si stanno sacrificando come non mai. E Il pagamento del bollo auto slitta a fine giugno»

«Sono già stati effettuati 105.784 tamponi. Segnalo anche che ci sono 85 nuovi nati ieri. Abbiamo registrato il 55% dei transiti in meno in questo periodo. Questa è la settimana cruciale, se la sbagliamo ci incasiniamo la vita. La prossima settimana ci dirà se inizia la discesa o se andiamo a schiantarci contro un muro, quindi aspettiamo a fare festa. Ringrazio di cuore tutti i giovani, si stanno sacrificando come non mai anche per i loro nonni e per tutte le persone che gli stanno intorno. Erano abituati agli spritz in piazza, e ritorneremo a quella normalità ma ci vuole calma, tempo e pazienza anche se il mondo che avremo davanti sarà diverso da quello di prima. Alla fine scriveremo che i nipoti hanno salvato i nonni. Rinnoverò alcuni provvedimenti e ho scritto a tutti i prefetti per evitare che chi è nei 200 metri da casa venga multato. Ormai le mascherine chirurgiche ci sono, quindi ho chiesto la liberalizzazione perché vengano vendute nei supermercati a tutti i cittadini. Abbiamo approvato in unità di crisi una relazione del professor Plebani dell'Università di Padova e del professor Lippi dell'Università di Verona per partire con i test seriologici, quindi vuol dire che andiamo a fare i prelievi del sangue per analizzare le immunoglobuline che ci consentono di sapere se una persona ha già gli anticorpi. Partiremo con i 54mila dipendenti della sanità e delle case di riposo, poi a tutti gli altri. È una ricerca molecolare con prova sierologica, non con la puntura sul dito ma col prelievo del sangue. Mi ha chiamato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, si è informato della situazione e ci ha dato tutto il suo sostegno. La speranza è il motore della vita, e il sereno arriverà ma ci vuole pazienza. Non è assolutamente detto che a Pasqua finirà tutto. I leader europei ci devono dare soldi, non i video emozionali. Il pagamento del bollo auto slitta a fine giugno»: queste le dichiarazioni rilasciate da Luca Zaia nel consueto punto stampa giornaliero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Zaia: «Via ai prelievi del sangue per i test seriologici, è un nuovo passo avanti»

PadovaOggi è in caricamento