menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mezzo chilo di "coca" nello zainetto della figlia "Mi servivano soldi per assistere mia madre"

Arresto della squadra Mobile di Padova. Apparentemente un semplice turista in vacanza con la famiglia, sarebbe, secondo gli investigatori, un vero e proprio corriere della droga

Blitz, sabato notte, degli investigatori della squadra Mobile di Padova e del commissariato di Conegliano (Treviso) in un albergo del comune trevigiano. In manette V.R., 54 anni, italiano, residente in Germania a Dusseldorf da oltre 30 anni e autotrasportatore di professione per una ditta di corrieri nel paese tedesco.

DROGA NELLO ZAINO DELLA FIGLIA. L'uomo si trovava con la figlioletta e la moglie romena. Apparentemente un semplice turista in vacanza con la famiglia, sarebbe, secondo gli investigatori, un vero e proprio corriere della droga. Nel suo alloggio, infatti, i poliziotti hanno trovato 440 grammi di cocaina: erano nascosti nello zainetto della bambina, sotto astucci e libri della piccola, di 8 anni.

"IL DENARO MI SERVE PER MIA MADRE". La droga era destinata al mercato veneto. L'operazione è scattata su segnalazione della polizia austriaca. Lunedì, il gip Bruno Casciarri ha convalidato l'arresto. L'uomo, che non aveva precedenti, si è difeso dicendo di dover effettuare quella consegna per necessità, ovvero per ottenere denaro e assistere la madre anziana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento