Corte Benedettina di Legnaro in comodato d’uso gratuito per trent’anni a Comune e Università

La concessione dello storico complesso immobiliare è stata approvata dalla Giunta regionale: l’intenzione è quella di realizzare una sede di medicina integrata per l’area del Piovese

Durerà trent’anni il comodato d’uso gratuito con cui la Regione Veneto concede l’ex corte benedettina di Legnaro all’Università di Padova e al Comune di Legnaro. La Giunta regionale, su proposta del vicepresidente Gianluca Forcolin, ha approvato le regole di concessione dello storico complesso immobiliare, di proprietà della Regione e già sede di Veneto Agricoltura.

“Ambizioso programma di riuso del compendio”

Il contratto di comodato d’uso gratuito fa seguito al protocollo di intesa sottoscritto il marzo scorso con l’Università di Padova, il Comune di Legnaro e l’Agenzia veneta per l’innovazione nel settore primario (subentrata a Veneto Agricoltura). Gianluca Forcolin, vicepresidente della Giunta con delega al patrimonio e al bilancio, sottolinea: “La concessione all’ateneo patavino, che a Legnaro ha già le facoltà di Agricoltura, Veterinaria e Scienze forestali, e al Comune locale, che intende realizzarvi una sede di medicina integrata per l’area del Piovese, consente di dare attuazione ad un ambizioso programma di riuso e riqualificazione del compendio, di rilevante interesse regionale”.

Verifiche e costi

L’affidamento gratuito in comodato d’uso prevede verifiche sugli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, a carico degli utilizzatori così come gli oneri fiscali, il diritto di recesso anticipato, una riserva di 8 giornate gratuite per la Regione del Veneto e i suoi enti strumentali, l’obbligo di mantenimento della destinazione d’uso e divieto di sub-concessione. L’Università ha già elaborato un progetto di fattibilità per la valorizzazione dei beni concessi, con insediamento di attività di didattica e divulgazione, eventi, ricerca e trasferimento tecnologico, servizi di ristoro e foresteria connessi al sito. Sono previsti investimenti per un milione e 345 mila euro, oltre a 260 mila euro per la gestione annuale. Il Comune di Legnaro, che dovrà rispettare analoghi impegni, si vedrà assegnata una porzione del cespite per progetti e attività in ambito culturale e socio-sanitario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vive in casa con il cadavere del fratello, morto da tre mesi: dramma nella Bassa Padovana

  • Si fa accreditare oltre 11mila euro cambiando l'Iban sulla fattura, ma il trucco online viene scoperto

  • Cadavere lungo l'argine: il tragico gesto forse legato a problemi lavorativi

  • Vede lo scooter a bordo strada, non si accorge dell'uomo a terra e lo travolge: un morto

  • Fuggi fuggi all'Ikea: scatta l'allarme antincendio, negozio evacuato a tempo di record

  • Il Bacchiglione restituisce un corpo: è la mamma di Bovolenta scomparsa lunedì

Torna su
PadovaOggi è in caricamento