rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Cronaca

Scontri nelle Piazze, fermati tre attivisti: presidio di "immediata liberazione"

Dopo la guerriglia di lunedì sera a Padova tre persone sono state trattenute. Martedì mattina il processo per direttissima in tribunale. All'esterno del palazzo di giustizia erano presenti gli appartenenti ai centri sociali hanno dato vita ad un presidio

Un 27enne del centro sociale Rivolta di Mestre (Venezia), una 22enne e un 27enne di Padova sono stati fermati lunedì sera dalla polizia dopo gli scontri avvenuti nelle Piazze, a Padova. Il 27enne appartenente al Rivolta è stato rimesso in libertà nella notte, gli atri due sono andati a processo.

PRESIDIO. Fuori dal tribunale di Padova, una sessantina di attivisti hanno dato vita ad un sit in di protesta gridando la "liberazione immediata" dei tre compagni. "Liberi subito, liberi tutti" hanno urlato a gran voce. "Giordani che concede centimetri di suolo a quei fascisti deve aver sbagliato qualcosa. Penso ci siano una quindicina di feriti tra i nostri che non si sono fatti refertare. Il problema di ieri era Forza Nuova".

Presidio Centri Sociali al tribunale: "Liberi tutti"

SCONTRI. Attorno alle 22 è successo il finimondo. A fronteggiarsi la polizia e i gruppi vicini al centro sociale Pedro e alle sigle Cobas e Razzismo Stop. Due i sit-in di protesta sullo Ius soli organizzati lunedì sera. Da una parte gli estremisti di destra con Forza Nuova che si sono sistemato sotto la Prefettura per dire il proprio "No" al riconoscimento della cittadinanza agli stranieri nati in Italia. Dall’altra parte i gruppi vicini alla sinistra che si erano radunati in piazza Insurrezione con l’obbligo di non spostarsi. Poco dopo le 22, i centri sociali al grido di “Fuori i fascisti dalle nostre città”, si sono mossi per raggiungere Piazza delle Erbe. A questo punto la polizia ha caricato i manifestanti. Sono volate manganellate con duri corpo a corpo, lancio di fumogeni e altri oggetti contundenti. Un giovane dei centri sociali, 24enne, è rimasto leggermente ferito alla testa. Alla fine tre persone sono state identificate e fermate dalle forze dell'ordine. Il presidio di Forza Nuova si è tenuto di fronte alla Prefettura, presenti circa 200 manifestanti. Le strade del centro storico sono rimaste chiuse ore oltre due ore, presidiate dalle forze dell'ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri nelle Piazze, fermati tre attivisti: presidio di "immediata liberazione"

PadovaOggi è in caricamento