rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Cronaca

Condannato a due anni: maltrattava la moglie e la costringeva a spacciare

Un 44enne dovrà restare in carcere due anni per maltrattamenti e lesioni personali aggravate nei confronti della moglie, costretta a spacciare dal marito

È stato condannato a 2 anni per maltrattamenti e lesioni personali aggravate commesse nei confronti della moglie. A scoprire gli abusi erano stati i poliziotti della Squadra mobile.

I fatti

Mercoledì 3 novembre un 44enne tunisino con precedenti per spaccio è stato condannato a due anni di reclusione dalla Corte d’Appello di Venzia. Una storia densa di violenza, venuta alla luce grazie alle indagini della Squadra mobile. L’uomo picchiava, insultava e minacciava di morte la moglie, anche davanti al figlio. La costringeva ad essere complice della sua attività di spaccio: la donna doveva consegnare le dosi ai clienti con i quali il 44enne aveva preso accordi. Una prima volta l’uomo era stato ammonito. Ma ha continuato a maltrattare la moglie ed era scattato l’arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato a due anni: maltrattava la moglie e la costringeva a spacciare

PadovaOggi è in caricamento