Ascierto, FdI: «Covo di spacciatori in via del Pescarotto, necessario intervenire subito»

Il nascondiglio si trova vicino ad una casa abbandonata ed è sommerso di rifiuti di ogni genere. I consiglieri di FdI stanno preparando un'interrogazione da presentare al prossimo consiglio comunale

È una piccola apertura in mezzo all’edera. Si accede ad un piccolo sentiero creatosi a suon di passi e ci si ritrova di fronte al rudere di una casa, della quale rimangono a malapena i muri. Qui, denuncia Fratelli d’Italia, c’è un covo di spacciatori.

Il covo

Siamo in via del Pescarotto, di fronte all’hotel B&B. Per terra ci sono rifiuti di ogni genere, vestiti, bottiglie, anche un vecchio modem adsl. «È un’indecenza – dice Filippo Ascierto, responsabile nazionale per la sicurezza di Fratelli d’Italia – Qui da mattina a sera nascondono la droga e vengono a farsi. È impensabile che in una città come Padova ci siano luoghi come questo. Dicono che il rudere sia tutelato dalla Soprintendenza: vanno tutelati i padovani, altrochè». La richiesta è di smantellare il covo e a questo proposito i consiglieri comunali del partito stanno preparando un’interrogazione da presentare al prossimo consiglio comunale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Investito in bicicletta dal rimorchio di un camion: 14enne in fin di vita

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento