menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cucine Popolari: dal Comune contributo di 27 mila euro

Il settore Servizi sociali ha predisposto il finanziamento che servirà a garantire la fornitura di 6 mila pasti nella struttura di solidarietà di via Tommaseo. Le Cucine, gestite dalle suore Elisabettiane, sono entrate in funzione del 1882

Servirà a garantire la fornitura di 6 mila pasti: 27 mila euro il contributo del Comune per sostenere l'attività delle Cucine Economiche Popolari di via Tommaseo. Una struttura di solidarietà e assistenza presente da più di un secolo in città.

Oltre ad assicurare fino a 600 pasti completi al giorno, per una media di circa 150 mila pasti distribuiti annualmente, offrono anche un servizio di distribuzione vestiario e di lavanderia, docce, un centro di ascolto e un ambulatorio medico.
 
LA STORIA. Le Cucine entrarono in funzione nella chiesa S. Daniele dopo l'alluvione del 1882. Nell'anno successivo furono rilevate dal vescovo di Padova Callegari che le portò in via Sarpi e ne affidò la gestione alle suore Elisabettine, che se ne occupano ancor oggi, nella sede che nel frattempo ha traslocato in via Tommaseo. Rappresentano un punto di riferimento per chi si ritrova ai margini della società.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento