Bullismo e rischi di internet, i militari dell'Arma incontrano gli studenti in classe

Nuova tappa del ciclo di incontri promossi dalla compagnia dei carabinieri di Abano Terme con le scuole del territorio per parlare di legalità, bullismo e sicurezza informatica

Un momento dell'incontro con i ragazzi della scuola media di Bagnoli di Sopra

I carabinieri della compagnia di Abano Terme portano avanti il loro impegno nelle scuole del territorio per portare tra i giovani studenti cultura e informazione su temi sensibili.

I protagonisti

Doppio incontro mercoledì mattina per i militari della stazione di Abano che hanno fatto visita alla scuola media Alfieri di Bagnoli di Sopra e alla Marconi di Anguillara. In entrambe le sedi la dirigenza scolastica e gli insegnanti hanno permesso a circa cinquanta ragazzi di incontrare i carabinieri. A condurre le conferenze è stato il tenente Luigi Troiano, comandante del Nucleo operativo e radiomobile. Fulcro degli incontri sono stati bullismo e cyberbullismo oltre ai rischi rappresentati da un uso incontrollato del web. Argomenti che già nelle tappe precedenti avevano suscitato grande interesse da parte degli alunni, tra gli 11 e 14 anni. Una fascia d'età particolarmente sensibile ed esposta ai pericoli di un uso di internet sempre più diffuso anche nei bambini e per questo scelta dall'Arma per diffondere la cultura della legalità tra gli "adulti di domani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: secondo paziente dimesso, 12 casi tra Limena, Curtarolo e San Giorgio in Bosco

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento