Aspiranti ladri in stazione, scattano i daspo. Nel mirino farmacie, bar e gadget della Juve

Tre le giornate di venerdì e sabato la Polfer ha elevato due provvedimenti di allontanamento e una denuncia nei confronti di due stranieri e un italiano

(foto: archivio)

Le attività della polizia ferroviaria hanno subito un incremento lo scorso weekend, tenendo sotto stretta sorveglianza gli esercizi commerciali attorno allo scalo che con i loro clienti spesso diventano preda di malintenzionati.

L'occasione fa l'uomo ladro

Venerdì un pendolare di Monselice ha dato il via all'indagine conclusasi con la denuncia del 48enne C.L. di Dolo. Il padovano mentre pagava alla cassa della farmacia Alla Stazione ha posato lo smartphone sul bancone, dove il veneziano con movimento fulmineo l'ha raccolto prima di scappare. Noto pregiudicato, è stato riconosciuto grazie alle telecamere e denunciato, mentre sono ancora in corso le ricerche del telefonino.

Tentata effrazione

Sabato pomeriggio è stato invece sventato un furto dentro il locale Rustichelli e Mangione. A.Z. marocchino 38enne di Feltre ha superato il bancone cercando di infilarsi nelle stanze sul retro. Bloccato dagli agenti, aveva con sé forbici e cacciaviti che, nonostante possieda un regolare permesso di soggiorno, hanno fatto emettere un daspo di 48 ore nei suoi confronti. É stato anche segnalato al questore con la richiesta di formulare un divieto di ritorno in città per un anno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Negozio svaligiato

Identica sorte nei confronti di un 32enne moldavo, che lo stesso pomeriggio è entrato in azione in un negozio di abbigliamento dentro lo scalo. Gli agenti lo hanno incrociato mentre correva con alcune magliette della Juventus sotto braccio. Articoli che i poliziotti hanno immediatamente riconosciuto capendo che quello era un ladro in fuga. L'uomo è fuggito con quattro maglie del valore di 130 euro, ma è stato riconosciuto in quanto noto pregiudicato che bazzica in stazione. Anche per lui due giorni di daspo con richiesta di divieto di dimora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mascherine Grafica Veneta, da mercoledì 24 la distribuzione in 41 supermercati di Padova

  • Covid: quattro morti in provincia di Padova, anche il custode di Villa Marin

  • Tutto quello che c'è da sapere sul coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • «Chiudiamo i distributori a partire da mercoledì 25»: l'annuncio dei benzinai

  • Covid19, l'aggiornamento serale su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • «70mila mascherine distribuite gratis in farmacia da martedì 24»: ecco come ritirarle

Torna su
PadovaOggi è in caricamento