menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Derby Padova- Venezia, identificato il tifoso che ha lanciato in campo un petardo: pronto il daspo

Riconosciuto grazie alla bandana rossa che indossava in curva ospiti allo stadio Euganeo durante il derby col Padova: ora rischia fino a cinque anni di divieto di accesso allo stadio

Un "botto" che gli costerà davvero caro: daspo in arrivo per un tifoso veneziano, reo di aver lanciato in campo un grosso petardo durante il derby tra il Calcio Padova e i lagunari, disputato sabato primo settembre.

I fatti

Il riconoscimento è stato effettuato dalla Questura di Padova grazie alla proficua collaborazione con la Digos di Padova e di Venezia: il 25enne di Mestre, che lavora in una cooperativa e che non ha precedenti in materia di reati legati a manifestazioni sportive, si è reso colpevole del lancio verso il campo da gioco di un grosso petardo, che è esploso nelle vicinanze di un vigile del fuoco, il quale fortunatamente non è rimasto ferito dallo scoppio. Il tifoso veneziano è stato incastrato dall'abbigliamento e riconosciuto dagli agenti in serivizio allo stadio. Decisiva una bandana rossa che è stata trovata giovedì nella sua abitazione durante la perquisizione. Ora spetterà al questore di Padova, Paolo Fassari, decidere l'entità del divieto di accesso alle manifestazioni sportive: il Daspo, che verrà assegnato per detenzione di materie esplodenti (art. 435 codice penale) e potrà avere una durata fino a 5 anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento