rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Camposampiero

Accattonaggio molesto al mercato, scatta il Daspo urbano

A fermare una cinquantenne pluripregiudicata è stata la Polizia Locale della Federazione dei Comuni del Camposampierese

Finisce nei guai la mendicante molesta: la polizia locale della Federazione dei Comuni del Camposampierese ha comminato un Daspo urbano a una 50enne di origini romene.

I fatti

Il fatto è accaduto mercoledì mattina, giorno di mercato a Camposampiero; gli agenti della 3^ Unità operativa - Sicurezza urbana stavano effettuando servizio nelle aree dei parcheggi vicini alla piazza cittadina, affollata per i primi acquisti natalizi, quando hanno notato in via Cordenons una donna che infastidiva alcune signore mentre si recavano al mercato a fare compere. Fermata e identificata, la 50enne ha dichiarato di essere arrivata solo da poche settimane in Italia e di essere a Camposampiero per cercare di racimolare qualche soldo per sopravvivere. Insospettiti dal suo comportamento gli agenti, coordinati dal vicecomandante Colombara, hanno effettuato alcune rapide indagini, scoprendo che in realtà la signora era da anni in Italia e ben conosciuta inoltre alle forze dell'ordine: a suo carico, infatti, sono emersi numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio e due arresti per sfruttamento di minori per l'accattonaggio. Scarcerata lo scorso aprile, era stata poi subito espulsa e costretta a tornare nel suo paese. Il tempo di rientrare a Bucarest a firmare i documenti dell'avvenuto rimpatrio, e poi la donna rumena era subito ritornata in Italia.

Daspo urbano

Grazie al nuovo regolamento di Polizia Urbana fortemente voluto dal comandante Paolocci è stato redatto dagli agenti il cosiddetto “Daspo Urbano”. Una volta eseguiti i dovuti accertamenti, alla donna è stata infatti contestata una delle violazioni previste dal Decreto Sicurezza del 2017, poiché con la sua condotta impediva l'accessibilità e la libera fruizione di uno spazio pubblico, e considerato che tale violazione è stata accertata nelle aree previste dal predetto regolamento a suo carico è scattato anche l'ordine di allontanamento per 48 ore. La normativa prevede che nel caso di reiterazione della condotta, il Questore possa poi emettere un provvedimento con un divieto di accesso alle aree previste per un periodo più prolungato, fino a sei mesi. «Prosegue - afferma il comandante della Polizia Locale Antonio Paolocci - l’attività di presidio del territorio, di controllo delle aree degradate e di contrasto all’abusivismo e tali servizi, unitamente alle pattuglie in strada per il controllo della circolazione stradale, verranno rinforzati nel periodo delle festività natalizie per cercare di garantire ai nostri cittadini quanto più possibile sicurezza e consentire che trascorrano sereni il periodo dedicato agli acquisti natalizi e alle vacanze».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accattonaggio molesto al mercato, scatta il Daspo urbano

PadovaOggi è in caricamento