Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Per la prima volta applicato il "decreto Willy" a Padova: Daspo duro per un pusher

Un provvedimento più duro, in virtù del fatto che il 18enne è stato riconosciuto come soggetto pericoloso e dedito allo spaccio. È la prima volta che nella città del Santo si applica la norma che porta il nome di Willy Monteiro Duarte, ucciso in una rissa a Colleferro (Roma)

Per la prima volta è stata applicata a Padova la “norma Willy”, una sorta di Daspo per i violenti. Ad esserne colpito un pusher arrestato due giorni fa.

I fatti 

Nella giornata di martedì 3 novembre Yassin Hamami, tunisino 18enne senza fissa dimora, per ordine del questore Isabella Fusiello è stato colpito da un Daspo più duro in ottemperanza della “norma Willy”, creata a seguito del pestaggio in cui è stato ucciso Willy Monteiro Duarte a Colleferro (Roma) lo scorso settembre. Hamami è stato arrestato il 2 novembre per spaccio vicino a galleria San Carlo, luogo al quale non potrà più avvicinarsi per due anni altrimenti rischia da sei mesi a un anno di carcere e una multa tra gli 8 mila e i 20 mila euro. Nelle ultime due settimane il giovane è stato arrestato per spaccio due volte e sulle spalle ha già un divieto di dimora in Veneto, oltre a essere riconosciuto come responsabile di reati legati al fenomeno dello spaccio tra l’Arcella e la stazione, zona mal frequentata, con negative ripercussioni sulla tranquillità collettiva e sulla sicurezza pubblica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per la prima volta applicato il "decreto Willy" a Padova: Daspo duro per un pusher

PadovaOggi è in caricamento