menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

The deep joy si è trasformata in Tropicalia ed è già record di presenze: la fotogallery

Quarta edizione di Padi Dive Day a Y-40 The Deep Joy, quella di sabato 25 e domenica 26 novembre, due giorni di eventi dentro e fuori dall'acqua promossi dalla più diffusa didattica subacquea al mondo

Quarta edizione di PADI Dive Day a Y-40 The Deep Joy, quella di sabato 25 e domenica 26 novembre 2017, due giorni di eventi dentro e fuori dall'acqua promossi dalla più diffusa didattica subacquea al mondo.

VILLAGGIO TROPICALE


670 le persone in immersione che hanno cadenzato le due giornate, con subacquei ed apneisti arrivati a Montegrotto Terme (Padova) da tutta Italia, ma anche da paesi europei come Croazia, Germania, Russia, Spagna, Svizzera, Ucraina. Per l'occasione, Y-40® è stata trasformata da Dberto Esterni da Vivere in un vero villaggio tropicale, in linea con la temperatura di 34°C degli oltre 4 milioni di litri d'acqua termale in cui immergersi tutto l'anno. I 4.300 metri cubi della piscina più profonda al mondo sono stati vestiti a festa con surf subacquei, totem in tiki style, un giardino estivo fatto di sdraio e ombrelloni ed un impianto luci che ha colorato le immersioni con giochi luminosi a ritmo della musica caraibica propagata fino in profondità.
A -8 metri sott’acqua il tropical village ha accolto anche gli stand subacquei delle aziende partner dell'evento (Aqua Lung®, Divesystem®, GoPro®, SeaBob®) con la possibilità di testare le attrezzature già in acqua.

IL WEEK-END


GoPro ha anche premiato il gruppo più numeroso sceso in immersione, ovvero il Centro PADI DIVER SEA, esempio virtuoso anche per l'impegno verso le esigenze dei sub diversamente abili. Per PADI EMEA hanno presenziato a Tropicalia Massimo Zarafa (Regional Manager & Examiner) e Marco Giovannini (Consultant Quality Management & Examiner) entusiasti della riuscita dell'evento, mentre ad aprire le danze, la mattina di sabato è stato Homar Leuci, campione italiano di apnea, che ha portato in immersione freedivers esperti e principianti. “Un weekend – spiega il Platinum Course Director, Alberto Calesella, direttore di corso di Y-40 e Divecube- che rappresenta un entusiasmante appuntamento proposto ai subacquei di qualsiasi provenienza per dare continuità alla stagione di immersioni anche in inverno, grazie all'acqua termale della piscina da Guinness World Record. Il numero delle immersioni registrate, anch'esso da record, ne hanno fatto il più grande evento subacqueo del continente!”. Ancora una volta il binomio subacquea-ricerca è stato il valore aggiunto dell'evento ludico. I medici di DAN Europe, infatti, nell'Y-40 Open Lab hanno affiancato l'attività acquatica realizzando un nuovo record: 170 test, analisi e visite ORL gratuite post immersione ai subacquei radunati, raccogliendo dati utili allo studio sulle patologie correlate alle attività subacquee.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento