Cronaca Viale delle Terme

Scatta la ristrutturazione della caserma di Abano: il via ufficiale alle demolizioni

Nella tarda mattinata di martedì è cominciato l'abbattimento della palazzina che ospiterà i nuovi servizi operativi, alla presenza delle autorità civili e dei vertici dell'Arma

I vertici dell'Arma, il sindaco e i responsabili dei lavori durante l'avvio della demolizione

«Un lavoro atteso da più di trent'anni, che aumenterà l'efficienza di uno dei presidi dell'Arma più attivi del territorio» così il comandante della Legione Carabinieri Veneto, generale di divisione Giuseppe La Gala, ha commentato l'inizio della ristrutturazione.

Il progetto

Martedì è cominciata la fase operativa del primo stralcio del progetto per il quale il Comune, proprietario del complesso, ha stanziato un milione di euro. Si è cominciato con la demolizione della palazzina che ospitava la mensa, che sarà abbattuta insieme al fabbricato destinato ad autorimessa. Al loro posto, sul retro della caserma di viale delle Terme, saranno edificate strutture moderne e antisismiche. La ex mensa in particolare ospiterà i servizi operativi del Norm, mentre nelle altre aree sorgeranno i garage, gli alloggi e il nuovo servizio di ristoro. Il secondo stralcio riguarderà invece l’edificio principale, che verrà anch'esso completamente ristrutturato e reso più capiente e funzionale. La fine delle demolizioni e la posa della prima pietra dei nuovi edifici sono attese per l'autunno.

I protagonisti

All'inizio delle demolizioni hanno assistito il sindaco Federico Barbierato, il comandante della compagnia, tenente colonnello Marco Turrini, il comandante provinciale, colonnello Oreste Liporace, il comandante della Legione Veneto, generale di divisione Giuseppe La Gala oltre ai militari che quotidianamente prestano servizio e ai vertici della ditta incaricata dei lavori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Grande soddisfazione

«Da più di trent'anni attendevamo la ristrutturazione» ha spiegato La Gala «Che permetterà di migliorare il già prezioso lavoro svolto dalla compagnia sul territorio, offrendo un presidio ancor più capillare». «Ottimo anche il riscontro avuto dalla cittadinanza» gli ha fatto eco il colonnello Liporace «Che di buon grado ha accettato lo svolgimento dei lavori consapevole del risvolto positivo che tali migliorie avranno nell'incrementare la vicinanza dell'Arma alla popolazione». Fondamentale per la buona riuscita è stata la fitta collaborazione con il comando centrale dell'Arma e con la prefettura di Padova, oltre che con l'amministrazione comunale. Grande soddisfazione anche dal tenente colonnello Turrini, che ha sottolineato insieme al sindaco il comune obiettivo di offrire servizi e sicurezza sempre maggiori a cittadini e turisti.

I numeri della compagnia

La compagnia di Abano è una delle più impegnate sul territorio, ha ricordato Liporace, con 12 stazioni a presidiare 25 comuni che includono le zone ad alta vocazione turistica delle Terme e dei Colli. Insieme alle due stazioni dei carabinieri Forestali e al Nucleo cinofilo di Torreglia la compagnia ha positivamente registrato negli ultimi due anni un costante calo dei reati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scatta la ristrutturazione della caserma di Abano: il via ufficiale alle demolizioni

PadovaOggi è in caricamento