Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Cena "proibita" per venti persone nel circolo privato: è la seconda volta in un mese e mezzo

Era già accaduto a metà aprile, sempre nel circolo privato "Amici della Sardegna" a Borgoricco

I lupi perdono il pelo ma non il vizio: nuova infrazione riscontrata ai danni del circolo privato "Amici della Sardegna" di Borgoricco.

I fatti

Era già accaduto lo scorso 18 aprile: quella sera i carabinieri di Campodarsego si recarono nella sede dell'associazione, trovando al suo interno 39 persone che stavano mangiando e bevendo (e che sono state sanzionate per il mancato uso della mascherina, la violazione del divieto di assembramento e l'uscita dal proprio Comune di residenza senza una valida motivazione). Il bis è stato "concesso" nella serata di sabato 29 maggio: questa volta a intervenire - intorno a mezzanotte - sono stati gli agenti della polizia locale della Federazione dei Comuni del Camposampierese i quali, una volta arrivati sul posto, hanno subito notato una quindicina di auto parcheggiate. La porta del circolo era chiusa a chiave, ma alla richiesta di entrare le persone all'interno hanno abbassato le tendine, rifiutandosi di far entrare gli agenti. I quali - oltre ad aver chiamato i carabinieri come rinforzo - hanno atteso un paio d'ore all'esterno per poi fingere di andarsene: a quel punto si è aperta la porta del circolo, e gli agenti sono riusciti a entrare identificando 18 persone senza mascherina (alcune sono però riuscite a scappare), il tutto ripreso dalle body cam in dotazione. Il titolare, dopo essersi infortunato a un dito nel tentativo di fuga, ha avuto un malore, tanto che è stato necessario l'intervento di un'ambulanza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cena "proibita" per venti persone nel circolo privato: è la seconda volta in un mese e mezzo

PadovaOggi è in caricamento