menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pagato per trasportare mobili e attrezzi in Marocco, ma sparisce a metà dell'opera: scatta la denuncia

Per appropriazione indebita, ai danni di un 36enne marocchino: era stato "ingaggiato" da un connazionale in cambio di 1.200 euro, ma una volta giunto a destinazione ha consegnato solo una parte del carico

Vatti a fidare degli amici... D.M., 36enne marocchino senza fissa dimora, è stato denunciato da un connazionale ai carabinieri di Piombino Dese per appropriazione indebita.

Appropriazione indebita

Tutto ha inizio a settembre 2018, quando un marocchino di 50 anni chiede al connazionale di trasportare nel loro paese natale alcuni mobili e attrezzi in cambio di un compenso di 1.200 euro. Il 36enne accetta e compie il lavoro, ma a metà: dopo aver consegnato una piccola parte delle masserizie, infatti, scompare nel nulla e si rende irreperibile. Fino a inizio 2019, quando è stato rintracciato e denunciato.

Percosse

E non è l'unica operazione condotta dai carabinieri di Piombino Dese, i quali hanno denunciato per percosse (al culmine di una lunga indagine) C.M., 45enne tunisino residente nel medesimo comune resosi responsabile il 4 ottobre 2018 di un pestaggio ai danni di un connazionale di 27 anni per futili motivi di natura condominiale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento