Stupefacente risarcimento dopo l'incidente: padre e figlio pagano la vittima in marijuana

É successo nei giorni scorsi a Padova, dove la coppia è stata rintracciata dopo aver rifilato a un giovane tamponato in strada una dose a titolo di rimborso. In casa c'era altra droga

Il barattolo e la marijuana sequestrate e padre e figlio

Ha dell'incredibile la vicenda che ha portato alla denuncia di due italiani dopo la segnalazione ai carabinieri da parte della vittima, che oltre a essere stato tamponato si è anche visto pagare con della droga.

Il tamponamento

C.G. e C.N., rispettivamente 53 e 21 anni, sono padre e figlio. Qualche giorno fa il più giovane resta coinvolto in un piccolo incidente automobilistico. Nessuno si fa male, ma il ragazzo ha tamponato l'auto di un coetaneo di origine romena e ora bisogna pagare i danni. Avvisa il padre e su suo suggerimento non viene fatta la constatazione amichevole. I due dicono al giovane straniero che lo avrebbero pagato immediatamente, evitando beghe burocratiche. Lui accetta, ma quando capisce in cosa consiste il pagamento resta sbalordito.

Le denunce

Padre e figlio gli consegnano 150 euro in contanti e una dose di marijuana. Lui rifiuta ma i due non sentono ragioni. A quel punto il ragazzo allerta i carabinieri, racconta quello strano incontro e permette di rintracciarli. Appurato che era tutto vero, gli inquirenti perquisiscono l'abitazione della famiglia e trovano un'altra prova determinante: un barattolo di vetro con dentro altri 20 grammi di marijuana in infiorescenze. Sequestrata tutta la droga, i due sono stati denunciati per detenzione di stupefacente.

Spaccio in pieno giorno

Lo stesso capo d'accusa è valso l'arresto a Karim Karbouch, irregolare marocchino di 53 anni sorpreso in zona stazione con addosso diversi grammi di marijuana. Ventuno per la precisione, divisi in otto confezioni che l'uomo teneva dentro un calzino quando domenica pomeriggio è stato fermato in strada. Lo hanno notato i carabinieri del Nucleo radiomobile in via Avanzo, poco lontano dal cavalcavia Borgomagno, alle 14. Quando gli hanno fatto vuotare le tasche pensava di essersela cavata, ma una perquisizione più approfondita lo ha costretto a consegnare la droga e seguire i militari in caserma.

Norm marijuana-2

La marijuana sequestrata al cinquantatreenne arrestato

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Dal melanoma alla gravidanza: la testimonianza di Teresa, fanatica della tintarella

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Ferragosto, fuochi in Prato, musei aperti, feste e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento