menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La zona di via Savonarola dove sorge lo stabile controllato

La zona di via Savonarola dove sorge lo stabile controllato

Un giovane accampato e oggetti rubati: il blitz in un palazzo abbandonato del centro storico

Un controllo da parte della polizia ha permesso di scoprire un deposito di materiali sospetti e un ventenne padovano, denunciato e segnalato alla prefettura come assuntore di droga

Un 26enne padovano è stato rintracciato all'interno di uno stabile in disuso in via Savonarola, dove la polizia si è presentata per un controllo sollecitato dai residenti martedì pomeriggio.

L'occupazione e le accuse

Diverse le chiamate giunte alla centrale operativa della questura per segnalare degli strani movimenti in un fabbricato che sarebbe dovuto essere disabitato. L'edificio, all'altezza del civico 80 di via Savonarola, è stato meta negli ultimi tempi di un andirivieni che non è sfuggito ai vicini. Alle 17.35 i poliziotti della Squadra volante hanno raggiunto l'interno, sorprendendovi B.A., un italiano di 26 anni che vi si era rifugiato. Addosso aveva diversi oggetti che ne hanno compromesso la posizione, portandolo alla denuncia. Oltre a circa 3 grammi di marijuana, che gli sono costati una segnalazione come assuntore, aveva anche una tessera sanitaria risultata rubata a un'altra persona e un coltello a serramanico. Elementi sui quali non ha dato spiegazioni, che gli sono valsi le accuse di ricettazione e porto abusivo di arma da taglio, unite a quella per invasione di edificio.

La potenziale refurtiva

Nello stabile c'erano poi diversi apparecchi elettronici, tra cui un televisore, un computer portatile e uno smartphone. Tutti oggetti che hanno insospettito gli agenti poiché la prima impressione è che fossero stati nascosti nel palazzo dopo essere stati rubati. Per accertarlo sono stati sequestrati e sono tutt'ora oggetto di indagine, come pure gli inquirenti stanno cercando di capire se siano collegati al 26enne padovano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento