Controlli sulle strade: nuove denunce per i "furbetti" scoperti fuori casa senza motivo

Cinque uomini e una donna sono stati denunciati nella giornata di martedì nell'Alta Padovana nell'ambito delle verifiche predisposte dai carabinieri in tema di allerta sanitaria

Proseguono in tutta la provincia i servizi straordinari allestiti dai carabinieri per vigilare sul rispetto delle norme ministeriali che impongono di ridurre al minimo indispensabile le uscite di casa. I trasgressori non mancano e nell'Alta oltre a sei denunce è scattata anche una segnalazione per possesso di stupefacente.

Le denunce

Le diverse stazioni afferenti alla compagnia dell'Arma di Cittadella hanno sanzionato cinque uomini e una donna fra i 54 e i 34 anni, quattro stranieri e due italiani uno dei quali scoperto con addosso una dose di cocaina. A finire nei guai sono stati una 54enne moldava e un 38enne romeno di Tombolo oltre a un 39enne italiano anch'egli dello stesso paese che è anche stato segnalato alla prefettura come assuntore di stupefacente poiché gli è stato sequestrato un grammo di cocaina che portava addosso. Sono invece due albanesi di 35 e 36 anni, entrambi residenti a Piazzola sul Brenta, gli ultimi due denunciati. Tutti loro quando sono stati intercettati nel corso di singoli controlli non hanno potuto fornire una valida motivazione che ne giustificasse l'uscita di casa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

Torna su
PadovaOggi è in caricamento