Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Via del Carmine

Scoperto il piromane del centro: bruciò cassonetti e auto dopo una lite di coppia

L'atto vandalico commesso a metà settembre avrebbe ora un responsabile e un movente. Lo hanno scoperto i carabinieri che hanno denunciato un ventottenne straniero

La lite di coppia, qualche bicchiere di troppo e una furia incontenibile. É il quadro ricostruito dagli inquirenti, che spiega come la notte tra il 18 e il 19 settembre in via del Carmine si sia arrivati a quattro cassonetti dati alle fiamme e all'auto di una donna irreparabilmente danneggiata.

Le indagini

Autore del gesto sarebbe un 28enne tunisino irregolare. Quella sera il ragazzo, ubriaco, avrebbe avuto un pesante litigio con la fidanzata. Raggiunta via del Carmine attorno alle 3.30 avrebbe deciso di sfogare la sua ira prendendosela con quattro contenitori per i rifiuti, a cui ha appiccato il fuoco. Fuoco che oltre ad aver distrutto i contenitori e le paratie di compensato retrostanti, ha anche lambito la Citroen C3 di una padovana di 43 anni, che l'aveva parcheggiata nelle vicinanze. Dopo l'intervento dei pompieri che hanno domato le fiamme, sul posto erano intervenuti i carabinieri di Padova principale avviando le indagini per quello che in da subito si era rivelato essere un rogo di matrice dolosa. Una settimana di accertamenti ha permesso di individuare il presunto responsabile. C.B. è stato rintracciato venerdì e denunciato per danneggiamento a seguito di incendio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperto il piromane del centro: bruciò cassonetti e auto dopo una lite di coppia

PadovaOggi è in caricamento