rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Ospedali / Via Nicolò Giustiniani, 3

Barricato nel bagno del pronto soccorso, serve il taser per convincerlo a calmarsi

Un trentenne è stato denunciato nel tardo pomeriggio di lunedì dopo aver danneggiato il pronto soccorso ginecologico. Era il terzo incontro con le forze dell'ordine in poche ore

Ha scatenato il panico nel pronto soccorso ginecologico dell'Azienda ospedaliera, svuotando un estintore e rompendo una porta, probabilmente sotto effetto della droga.

Il parapiglia

Ha rimediato una denuncia per resistenza e danneggiamento il 33enne marocchino al centro di un rocambolesco intervento della polizia lunedì pomeriggio. Lo straniero a più riprese si è chiuso nel bagno del reparto al piano terra e quando i sanitari hanno richiesto l'aiuto degli agenti lui per tutta risposta ha cercato di bloccare una porta e ha svuotato il contenuto di un estintore. Solo quando gli è stato mostrato il taser in dotazione ai poliziotti si è lasciato prendere in custodia. L'uomo, irregolare, con tutta probabilità era sotto l'effetto della droga, di cui sono state trovate delle tracce tra i suoi indumenti. Tra la sera di Pasqua e lunedì era già stato oggetto di un altro controllo della polizia sempre all'ospedale civile e di uno dei carabinieri.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barricato nel bagno del pronto soccorso, serve il taser per convincerlo a calmarsi

PadovaOggi è in caricamento