rotate-mobile
Cronaca Vigodarzere

Risarcì il tamponamento con una dose di marijuana. Ci ricasca, nuova denuncia

Secondo provvedimento, ancora per detenzione di stupefacenti, a carico del ventenne che con l'aiuto del genitore tentò di rimborsare con della droga la vittima di un incidente

Due settimane fa è stato denunciato insieme al padre per una vicenda che ha dell'incredibile: aveva consegnato una dose di marijuana a un coetaneo per risarcirlo dopo avergli tamponato l'auto. Ieri il nuovo provvedimento, sempre con lo stesso capo d'accusa.

Perquisizione fatale

Il legame tra C.N., 21enne padovano, e la marijuana sembra non venga scalfito nemmeno a suon di denunce. Giovanissimo, in meno di due settimane ha collezionato due denunce per detenzione di stupefacente. La seconda gli è stata notificata ieri sera, dopo che i carabinieri di Vigodarzere lo hanno sottoposto a un controllo. Perquisendolo sono emerse le prove del vizietto: altri tre grammi di marijuana che il ragazzo aveva addosso.

Lo strano risarcimento

Ecco dunque la nuova denuncia, che si somma a quella racimolata con il padre. La coppia è stata infatti indagata su segnalazione di un giovane romeno, che dal 21enne era stato tamponato in auto. Il padovano lo aveva convinto a seguirlo a casa, dove con il genitore aveva consegnato alla vittima 150 euro e una dose di marijuana per chiudere i conti ed evitare il ricorso all'assicurazione. Una mossa che aveva lasciato di stucco lo straniero, il quale ha allertato i carabinieri che, perquisita la casa di famiglia, avevano recuperato un vaso con altri 20 grammi di marijuana.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risarcì il tamponamento con una dose di marijuana. Ci ricasca, nuova denuncia

PadovaOggi è in caricamento