Cronaca Stanga / Via Giacinto Andrea Longhin

Chili di sigarette di contrabbando nel frigo e sotto il materasso: denunciati padre e figlio

È successo nella mattinata di venerdì 14 giugno a Padova: i due, di origini moldave, sono stati trovati in possesso di 22 kg di tabacchi lavorati esteri di contrabbando

Ne avevano talmente tanti da essere costretti a nasconderli nei posti più disparati. Ma non è bastato per evitare di cacciarsi nei guai: due cittadini - padre e figlio - di origini moldave e regolari in Italia sono stati denunciati dalla squadra mobile dopo essere sorpresi in possesso di quasi 22 chilogrammi di tabacchi lavorati esteri di contrabbando.

I fatti

È successo nella mattinata di venerdì 14 giugno: i poliziotti erano impegnati in uno specifico servizio volto a reprimere i reati contro il patrimonio e hanno sorpreso i due all'interno di una tabaccheria in via Longhin a Padova. L'attività di polizia giudiziaria ha inizialmente permesso di rinvenire all'interno dell'esercizio commerciale ben 13 chili di sigarette di provenienza moldava: la maggior parte era riposta nel vano di carico di un autocarro di proprietà dell'impresa titolare del negozio, mentre una parte minore era celata all'interno di un intercapedine di un frigorifero posto nel retrobottega. La successiva perquisizione a casa degli indagati ha poi consentito di trovare altri 8 kg di sigarette moldave occultati sotto il materasso della camera matrimoniale. L'attività si è dunque conclusa con il sequestro dei 22 chilogrammi di tabacchi lavorati esteri di contrabbando e con la denuncia per il reato di detenzione in concorso di tabacchi di contrabbando esteri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chili di sigarette di contrabbando nel frigo e sotto il materasso: denunciati padre e figlio

PadovaOggi è in caricamento