«Sto cret*** che è crepato»: diffama online Federico Bertollo, morto di overdose a 22 anni

Un trentaseienne di origine padovana è stato denunciato per aver pubblicato un post su Facebook in cui offendeva la vittima e difendeva il pusher che iniettò la droga al giovane

Nel riquadro la vittima, Federico Bertollo

La tragica morte di Federico Bertollo, 22enne di Cittadella stroncato il 19 agosto da una dose fatale di stupefacente, è stata la miccia che ha innescato la reazione di un ex compaesano. L'uomo, a seguito della querela sporta dal fratello della vittima, è ora accusato di diffamazione e apologia di reato.

Il post

É il 21 agosto, è passato poco più di un giorno dal ritrovamento del corpo di Federico nell'abitazione di Ivano Sogliacchi, ora in carcere perché ritenuto implicato nel decesso. Su Facebook il fratello di Bertollo incappa nel post di C.M., un 36enne nativo di Cittadella che da anni vive a Perugia. L'uomo commenta la notizia della morte resa nota da vari quotidiani online. Le parole sono come macigni: sostiene di aver parlato con qualcuno che ha assistito alla scena, che la situazione sia andata diversamente. Insulta Federico, lo manda a quel paese perché a suo dire "Era un ragazzino incapace di drogarsi da solo". Per questo, sempre nella visione delirante del 36enne, la colpa sarebbe sua, di Federico, e non di Sogliacchi, finito in carcere ingiustamente. Il fratello sporge immediatamente querela ai carabinieri.

Le denunce

Le circostanze della morte di Federico sono però tutt'ora oggetto di indagine. Indagine in cui Sogliacchi si trova al Due Palazzi con le pesanti accuse di omicidio colposo, morte in conseguenza di altro reato e spaccio di stupefacente. Per l'accusa è stato lui a procurare e iniettare la droga al 23enne senza poi soccorrerlo in tempo quando è stato colto da malore. Rintracciato l'autore del post, nei suoi confronti è stata formalizzata una denuncia per diffamazione per aver denigrato la vittima, ma anche per apologia di reato, poiché dalle sue parole emerge chiaro l'intento di difendere Sogliacchi e il suo operato che, allo stato attuale, si configura appunto in una serie di reati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento