Tre giovanissimi feriti nello schianto: il conducente aveva bevuto

Gli accertamenti medici hanno portato alla denuncia di un ventenne che, alla guida della sua auto, era finito fuori strada ferendo in modo serio i due amici che aveva con sé

(foto: archivio)

Deve rispodere di guida in stato di ebbrezza,a cui si aggiunge l'accusa di lesioni stradali gravi, un giovane dell'Alta Padovana.

L'incidente

Lo scorso 31 marzo il 20enne era a bordo della sua Bmw 320 insieme a due giovani amici, di 20 e 21 anni. Rientravano da una serata trascorsa insieme, quando alle 5.30 in via Tremarende a Villa del Conte il conducente ha perso il controllo dell'auto, sbandando e finendo la sua corsa fuori strada. Nell'impatto i tre occupanti avevano riportato varie ferite: ad avere la meglio era stato proprio il guidatore, che se l'è cavata con lesioni guaribili in trenta giorni. Peggio è andata ai passeggeri, con il 21enne ricoverato e dimesso con 90 giorni di prognosi e l'altro 20enne che sta ancora seguendo una lunga riabilitazione all'ospedale di Cittadella.

Gli esami

Sul posto erano intervenuti per i rilievi i carabinieri del Nucleo radiomobile che hanno disposto una serie di accertamenti tossicologici per verificare lo stato del guidatore. Accertamenti che una volta formalizzati hanno confermato l'abuso di alcol con un valore di 1,05 g/l, il doppio rispetto al consentito. Il giovane, a cui è stata sospesa la patente, deve rispondere di guida in stato di ebbrezza e di lesioni gravi, essendo la prognosi dei feriti superiore ai quaranta giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: secondo paziente dimesso, 12 casi tra Limena, Curtarolo e San Giorgio in Bosco

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento