Colpi di fucile a ridosso di un'abitazione: per il cacciatore scatta la denuncia

Un cinquantenne della Bassa Padovana è accusato di aver esploso dei colpi d'arma da fuoco senza rispettare la distanza minima dagli edifici durante una battuta di caccia

(foto: archivio)

Una tranquilla domenica, bruscamente interrotta da una serie di spari. Vicini, vicinissimi a un'abitazione privata il cui proprietario ha deciso di allertare i carabinieri portando alla denuncia di un concittadino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La segnalazione e la denuncia

S.R., 50enne di Agna, domenica era impegnato in un uscita nelle campagne del paese. Armato di fucile regolarmente detenuto si stava dedicando all'hobby della caccia, quando ha esploso alcuni spari in prossimità di una casa privata. Colpi che hanno terrorizzato il proprietario di 59 anni, che visto il pericolo corso ha deciso di rivolgersi ai militari. La pattuglia si è precipitata sul posto, raccogliendo la testimonianza e rintracciando il cacciatore. Gli accertamenti hanno permesso di appurare che effettivamente le fucilate non avevano tenuto conto dei cento metri di distanza da mantenere rispetto agli edifici. Una trasgressione costata al 50enne una denuncia per esplosioni pericolose, oltre al sequestro dell'arma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Questa cosa non dura due settimane, abbiamo un progetto che arriva a maggio 2021»

  • Giordani: «Mia figlia vive un momento delicato, per alcuni giorni mi asterrò da qualsiasi attività pubblica»

  • Il Giro d'Italia arriva a Monselice: strade chiuse dalle 12.30, dodici i comuni interessati

  • Coronavirus, Zaia: «Ho l'impressione che questo Dpcm sia solo un "riscaldamento a bordo campo"»

  • Coronavirus, il prof. Ursini difende Andrea Crisanti: «Parole sgradevoli dal professor Palù»

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e nel Veneto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento