Colpi di fucile a ridosso di un'abitazione: per il cacciatore scatta la denuncia

Un cinquantenne della Bassa Padovana è accusato di aver esploso dei colpi d'arma da fuoco senza rispettare la distanza minima dagli edifici durante una battuta di caccia

(foto: archivio)

Una tranquilla domenica, bruscamente interrotta da una serie di spari. Vicini, vicinissimi a un'abitazione privata il cui proprietario ha deciso di allertare i carabinieri portando alla denuncia di un concittadino.

La segnalazione e la denuncia

S.R., 50enne di Agna, domenica era impegnato in un uscita nelle campagne del paese. Armato di fucile regolarmente detenuto si stava dedicando all'hobby della caccia, quando ha esploso alcuni spari in prossimità di una casa privata. Colpi che hanno terrorizzato il proprietario di 59 anni, che visto il pericolo corso ha deciso di rivolgersi ai militari. La pattuglia si è precipitata sul posto, raccogliendo la testimonianza e rintracciando il cacciatore. Gli accertamenti hanno permesso di appurare che effettivamente le fucilate non avevano tenuto conto dei cento metri di distanza da mantenere rispetto agli edifici. Una trasgressione costata al 50enne una denuncia per esplosioni pericolose, oltre al sequestro dell'arma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gravissimo incidente, esce di strada e si schianta nel fosso: muore un 56enne

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Schianto in moto: ricoverato in gravi condizioni Fausto Dorio, sindaco di Villafranca

  • Scoperti due boss dello spaccio nella Bassa: i clienti per proteggerli finiscono denunciati

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Donna falciata in strada davanti al Cnr: centrata da un’auto è gravissima

Torna su
PadovaOggi è in caricamento