menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto: archivio)

(foto: archivio)

Lotta all'immigrazione clandestina, tornano i controlli e scattano le denunce

Sono due gli uomini stranieri colpiti nella giornata di lunedì da una denuncia per aver dichiarato false generalità e per non aver rispettato l'ordine di lasciare il Paese

Uno aveva ricevuto un decreto di espulsione, l'altro l'ordine di abbandonare l'Italia. Invece hanno continuato a bazzicare la città, e nemmeno il tentativo di depistare i carabinieri è bastato a non farli scoprire.

I controlli

A intercettarli e fermarli per un controllo in momenti diversi sono stati i carabinieri del Nucleo radiomobile di Padova che lunedì prestavano servizio nel quartiere Arcella. In via Bolis, nella zona di San Gregorio, il primo a incappare nel controllo è stato il tunisino 35enne F.A. Quando i militari gli hanno chiesto i documenti lui ha spiegato di non averli e ha fornito un nome falso, ma è bastata una rapida verifica nel database per portare a galla la verità. Trasferito in caserma e identificato, si è scoperto che il nordafricano era già stato colpito da un decreto di espulsione, evidentemente non rispettato poiché è rientrato in Italia. A peggiorare la sua situazione anche le false attestazioni, che gli sono valse la denuncia. Poco dopo è toccato a B.A.M., marocchino irregolare di 22 anni. Ad agosto aveva ricevuto dal questore di Padova l'obbligo di lasciare il Paese che, evidentemente inascoltato, ha portato a una nuova macchia sulla sua fedina penale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento