Affitta abusivamente la casa popolare a clandestini: per l'inquilino scatta la denuncia

Un cinquantenne padovano, assegnatario di un alloggio Ater, racimolava centinaia di euro al mese subaffittando in nero l'appartamento per cui lui pagava un canone agevolato

I carabinieri di Vigodarzere davanti al palazzo dove il padovano subaffittava l'appartamento Ater

A lui quell'appartamento costava una cifra contenuta, come previsto dalle graduatorie di assegnazione dell'ente per l'edilizia popolare. Eppure aveva trovato un escamotage per farlo fruttare, ospitandovi abusivamente degli stranieri irregolari.

Clandestini in casa

Deve rispondere di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina Z.G., 50enne padovano. L'uomo da qualche anno ha ottenuto da Ater l'assegnazione di un appartamento al civico 1 di via Tione ad Altichiero. Un'abitazione destinata a chi non può permettersi altre sistemazioni, che si riceve superando una lunga e rigida graduatoria. Nonostante risultasse indigente il padovano ha però architettato un modo per guadagnare circa 600 euro al mese, tutti a nero. Come? Si è trasferito altrove, stipando nell'alloggio di via Tione tre tunisini irregolari chiedendo a ciascuno 200 euro al mese.

La svolta

Da quanto tempo andasse avanti stanno cercando di capirlo i carabinieri, che gli hanno messo gli occhi addosso dopo un curioso episodio risalente al 22 maggio. Quel giorno, nello stesso palazzo, il 42enne Khaled Nassiri viene arrestato al culmine di una scenata: in preda a un delirio sfonda a testate la porta della vicina del piano di sotto e si infila nella doccia, aggredendo poi i carabinieri che sono venuti a prelevarlo. Nassiri, che ha già un precedente analogo, viveva proprio nell'appartamento del 50enne, pur essendo un clandestino.

Le accuse

Da lì sono partiti gli accertamenti che hanno permesso di scoprire il giro di affitti illegali. Martedì il blitz, con il ritrovamento in casa di tre tunisini fra cui lo stesso Nassiri, rimesso in libertà dopo la convalida del fermo della settimana scorsa. Denunciato l'assegnatario italiano, le indagini procedono per capire quanti irregolari abbia ospitato frodando la legge. Spetterà invece ad Ater valutare la revoca dell'assegnazione della casa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Blocco del traffico, come funziona: il vademecum con tutte le informazioni utili

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

Torna su
PadovaOggi è in caricamento