menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto: archivio)

(foto: archivio)

Derubano un operaio, ma l'auto li tradisce: è la proprietaria a finire nei guai

Una trentenne padovana deve rispondere di favoreggiamento per aver, secondo le indagini, prestato il suo veicolo agli autori materiali di un furto avvenuto a ottobre a Pontelongo

Non era fisicamente lì e non ha materialmente rubato. Eppure ha fornito ai colpevoli uno strumento indispensabile: l'auto con cui commettere il furto. Per questo, a quasi tre mesi dall'episodio, una donna è stata denunciata per favoreggiamento.

Il colpo

É l'accusa che ha colpito P.C., 31enne residente a Padova a cui i carabinieri hanno recapitato una denuncia tra mercoledì e giovedì. La vicenda in cui è invischiata risale allo scorso 1 ottobre quando, nel comune di Pontelongo, fu derubato un operaio di Campodarsego. L'uomo aveva posteggiato il suo furgone lasciando all'interno una cartellina con alcuni documenti di lavoro e dei contanti. Un'automobile aveva affiancato il mezzo e ne era scesa una persone che, in pochi secondi, aveva arraffato il bottino prima di risalire a bordo e fuggire a tutta velocità.

Le indagini

Proprio l'auto usata dai ladri ha permesso di compiere un passo importante nell'indagine. I militari infatti attraverso un accurato lavoro di confronto e controllo dei testimoni e delle telecamere lungo le strade, sono riusciti a risalire alla targa del veicolo. Da lì alla proprietaria, cioè la 31enne, il passo è stato breve. La donna è risultata non aver preso parte al furto, dato confermato dagli inquirenti, ma è altrettanto certo che avesse prestato la sua auto a chi quel reato lo ha poi compiuto. Per questo P.C. si è vista accusare di favoreggiamento, mentre sono ancora in corso gli accertamenti per risalire all'identità dei ladri e capire se la donna fosse a conoscenza del loro intento illegale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento