menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri davanti ala palazzina che ospita l'appartamento sequestrato

I carabinieri davanti ala palazzina che ospita l'appartamento sequestrato

Subaffitta casa a clandestini e spacciatori: appartamento sotto sequestro dopo il blitz

Un controllo in un'abitazione della periferia Sud del capoluogo ha permesso di denunciare un 65enne che ospitava, illecitamente e dietro pagamento, alcuni giovani stranieri

Ufficialmente l'appartamento di via Bolisani era la residenza del 65enne C.F. La realtà era invece ben diversa, perché in quelle stanze l'uomo aveva stipato alcuni giovani nordafricani, chiedendo a ciascuno di loro un obolo mensile con cui arrotondava la pensione.

Clandestini e pusher

Un viavai che non è passato inosservato e che gli è costato una denuncia per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina dopo che domenica i carabinieri di Prato della Valle si sono presentati alla porta. All'interno dell'appartamento il padovano non c'era, c'erano invece quattro tunisini: un 25enne, un 18enne e due 22enni tutti irregolari a eccezione del primo. Questi ultimi avevano anche 25 grammi di marijuana e un bilancino di precisione, che ha portato i militari a denunciarli per detenzione a fini di spaccio.

Le indagini

Rintracciato il 65enne originario di Bagnoli, gli inquirenti lo hanno interrogato e denunciato, mentre proseguono le indagini sia per determinare la posizione dei giovani stranieri, sia per capire esattamente a quanto ammontasse l'affitto in nero e quanti clandestini siano passati da quell'appartamento. L'abitazione è pertanto stata posta sotto sequestro per consentire ulteriori accertamenti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento