Cronaca Cadoneghe / Via Frattina

Cinque anni di allacciamento abusivo alla rete elettrica: blitz dei carabinieri in un campo nomadi

Otto denunciati a piede libero per furto aggravato di energia elettrica a Cadoneghe: le stime parlano di un'evasione di 60mila euro iniziata nel 2013

Un reato lungo cinque anni: come riporta "TrevisoToday", otto nomadi sono stati denunciati per furto aggravato di energia elettrica.

La scoperta

È successo a Cadoneghe, in un campo nomadi: il blitz è stato compiuto dai carabinieri di Istrana (TV), i quali, a seguito di alcune indagini in merito ai numerosi episodi di furti di collanine d'oro a danno di anziani su tutto il territorio della Marca, hanno seguito alcune giovani nomadi  per cercare di capire i movimenti delle donne e verificare contestualmente la possibilità di recuperare della refurtiva. Una volta arrivati sul posto, però, i militari dell'Arma hanno subito notato che tutto il campo nomadi era abusivamente allacciato alla corrente elettrica, generando così un'evasione fiscale e un furto d'energia pari a circa 60mila euro: il tutto, infatti, andava avanti dal 2013.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque anni di allacciamento abusivo alla rete elettrica: blitz dei carabinieri in un campo nomadi

PadovaOggi è in caricamento