Tentato furto in corsia: l'infermiera la scopre mentre ruba il cellulare di una paziente

Daspo urbano per una 26enne nota alle forze dell'ordine, denunciata giovedì mattina dopo aver tentato un furto all'ospedale, oltre che per un uomo che bivaccava al pronto soccorso

L'ingresso del pronto soccorso dell'ospedale civile

Doppio intervento giovedì per la polizia all'interno dell'ospedale civile di Padova.

Tentato furto

Gli agenti sono intervenuti una prima volta durante la mattinata, quando il personale sanitario ha allertato il 113 dopo che un'infermiera aveva sventato un furto. Una 26enne bulgara arcinota alla Giustizia si era introdotta in un reparto ed era stata scoperta mentre cercava di rubare lo smartphone di una degente. La giovane straniera è stata bloccata e trattenuta fino all'arrivo della polizia che ha poi formalizzato una denuncia nei suoi confronti. Al provvedimento si è poi aggiunto un daspo urbano che le vieta di fare ritorno nel capoluogo.

Bivacco

Qualche ora dopo, alle 17, una pattuglia di agenti impegnata in un servizio in motocicletta è nuovamente stata dirottata in via Giustiniani, stavolta al pronto soccorso. Lì, poco lontano dall'ingresso, aveva allestito un bivacco di fortuna un uomo di origine marocchina, sgomberato e anch'egli colpito dal daspo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento