Dal furgone aziendale spariscono oltre 2mila euro: individuati i responsabili

Due uomini veneziani sono stati denunciati perché ritenuti gli autori di un furto commesso a novembre nel territorio di Codevigo ai danni di alcuni operai in servizio

(foto: archivio)

Avevano colpito sfruttando un momento di disattenzione da parte di alcuni operai, riuscendo a rubare unimportante somma in contanti da un mezzo aziendale. Dopo le indagini nate dalla querela di un lavoratore i due presunti responsabili hanno un nome e un volto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il colpo e le indagini

Il fatto risale al pomeriggio dell'8 novembre scorso, quando lungo la statale Romea nel comune di Codevigo un dipendente di una ditta di impiantistica aveva momentaneamente lasciato in sosta un furgone dell'azienda. Risalito sul veicolo, un Fiat Ducato, il 32enne si era reso conto della sparizione di 2.300 euro in contanti recandosi immediatamente dai carabinieri per denunciare l'accaduto. Ne era nata una capillare indagine che ha permesso di individuare due sospetti che proprio nei momenti in cui veniva commesso il furto si trovavano nella zona. Si tratta di due uomini di Cavarzere (Venezia), entrambi pregiudicati: il 32enne H.M. e il 34enne H.S. che giovedì si sono visti addebitare una denuncia per furto aggravato in concorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in serata lungo la Pelosa: morti due padovani, un ferito grave

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Zaia: «Dal primo giugno via la mascherina. Si indossa solo quando serve»

  • Coronavirus, Zaia: «L'Azienda Ospedaliera di Padova? Nessuno mette in discussione Flor»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento