Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Ponte San Nicolò

Derubò la titolare di un negozio durante il servizio: la refurtiva in casa la inchioda

Una cinquantenne italiana è stata denunciata perché riconosciuta come responsabile del furto di un cellulare ai danni della proprietaria di una panetteria di Ponte San Nicolò

Era riuscita ad approfittare della distrazione della vittima, impegnata a servire i clienti, rubandole lo smartphone. Per sette mesi era riuscita a farla franca, ma le indagini dei carabinieri l'hanno infine inchiodata alle sue responsabilità.

Il furto

Era il 6 ottobre scorso quando la titolare di un panificio di Ponte San Nicolò si era resa conto che dal negozio era sparito il suo cellulare, un iPhone 8. Lo smartphone doveva essere stato rubato mentre il punto vendita era aperto e lei era impegnata con i vari clienti. Per questo aveva subito denunciato il furto ai carabinieri, i quali avevano dato il via alle indagini. Grazie a una lunga serie di accertamenti per ricostruire chi quel giorno si fosse trovato in zona e nella panetteria, gli inquirenti hanno man mano ristretto la cerchia dei sospettati individuando una donna.

Le indagini

A fronte degli indizi raccolti l'autorità giudiziaria ha autorizzato i carabinieri a eseguire una perquisizione nell'abitazione della 51enne M.M., residente in paese. In casa è stata trovata a prova regina, lo stesso iPhone che risultava sparito e intestato alla panettiera. Sequestrata la refurtiva è dunque stata formalizzata nei confronti della 51enne una denuncia per furto aggravato che le è stata notificata lunedì mattina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Derubò la titolare di un negozio durante il servizio: la refurtiva in casa la inchioda

PadovaOggi è in caricamento