Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Ragazzina ruba i contanti e si barrica in una stanza: in comunità arriva la polizia

Una ragazza minorenne, ospite di una struttura protetta, deve rispondere del furto di una somma di denaro sottratta agli educatori. Restituirla non è bastato a evitarle la denuncia

Un gesto apparentemente immotivato e immediatamente scoperto, che nonostante la restituzione del denaro è costato l'accusa di furto a una minorenne.

Il furto

La giovane è ospite di una struttura protetta del capoluogo, teatro nel pomeriggio di mercoledì del maldestro furto. La ragazzina infatti, sfruttando un momento di distrazione degli educatori, è riuscita a impossessarsi di alcune banconote correndo poi a rifugiarsi in una stanza dove si è chiusa a chiave rifiutando di aprire. Sulle prime a poco sono valsi i tentativi del personale di convincerla ad aprire, tanto che è stato chiesto l'intervento della polizia.

La denuncia

Quando gli agenti sono arrivati in comunità, uno degli educatori era riuscito a farsi aprire la porta e consegnare una parte dei soldi rubati. Per farle restituire l'intera somma è stata però necessaria una lunga chiacchierata con i poliziotti, che in serata hanno recuperato l'intero bottino e riportato la calma nella struttura. Più volte si è tentato di capire il motivo di quel furto, ma la ragazzina non ha dato alcuna giustificazione. Pertanto una volta identificata è stata denunciata e la situazione segnalata all'autorità giudiziaria competente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzina ruba i contanti e si barrica in una stanza: in comunità arriva la polizia

PadovaOggi è in caricamento