Affidato ai lavori socialmente utili, svuota il portafoglio a un dipendente comunale

Un trentenne dell'Alta Padovana è stato denunciato per furto al termine dell'indagine scaturita dalla querela sporta dalla vittima. Avrebbe approfittato di una distrazione per rubare

(foto: archivio)

Un portafoglio incustodito, nessun occhio indiscreto nelle vicinanze e le banconote che spariscono dal borsellino. Poi le indagini e la sorpresa: a rubarle è stato un collega della vittima.

Il furto e le indagini

Deve rispondere di furto un 33enne di San Giorgio delle Pertiche individuato dai carabinieri come il responsabile della sparizione di 150 dal portamonete di un operaio comunale. Il fatto contestato risale alla giornata del 30 dicembre, quando entrambe le persone coinvolte si trovavano al lavoro per conto di una società del paese. La vittima era in servizio per conto del Comune, il presunto ladro era assegnato da un mese ai lavori socialmente utili. Il primo aveva lasciato per qualche minuto il portafoglio posato su uno dei furgoni in dotazione, salvo trovarlo poi svuotato dei 150 euro che vi erano riposti. Da lì la denuncia sporta in caserma e l'avvio delle indagini, che hanno portato gli inquirenti fino al 33enne. A fronte delle prove raccolte, giovedì pomeriggio i militari lo hanno raggiunto notificandogli il provvedimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gravissimo incidente, esce di strada e si schianta nel fosso: muore un 56enne

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Schianto in moto: ricoverato in gravi condizioni Fausto Dorio, sindaco di Villafranca

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Scoperti due boss dello spaccio nella Bassa: i clienti per proteggerli finiscono denunciati

  • Auto travolge ciclista alla rotonda: l'uomo di 40 anni è grave in ospedale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento