Derubano una donna e le "alleggeriscono" il conto: le telecamere incastrano due ventenni

Due giovani dell'Alta Padovana sono ritenuti gli autori di un furto consumato quattro mesi fa in un centro commerciale. In casa avevano ancora gli abiti usati quel giorno

I carabinieri al centro commerciale Le Centurie

Sono loro ad aver scippato una donna prelevando poi centinaia di euro dal suo conto in banca. Ne sono certi i carabinieri, che lunedì li hanno rintracciati e denunciati.

Il colpo

E.M.R. ha 21 anni e vive a Vigonza, R.Z. ne ha uno di meno e risiede a Campodarsego. Su di loro pende l'accusa di furto, sostenuta dalle prove che gli inquirenti hanno trovato nelle rispettive abitazioni. A quanto emerso dalle indagini, il pomeriggio del 26 gennaio erano entrambi al centro commerciale Le Centurie di San Giorgio delle Pertiche. Qui sono riusciti a rubare il portafoglio di una 43enne di Loreggia, che all'interno aveva sia la carta bancomat che un foglietto con appuntato il codice pin.

Le indagini

Un'ingenuità costata cara alla vittima e un vero colpo di fortuna per i due aspiranti ladri, che hanno così potuto prelevare 900 euro prima che la donna si accorgesse del furto e bloccasse la carta. Sporta querela, i carabinieri hanno acquisito le immagini della videosorveglianza del centro commerciale e dopo un lavoro certosino hanno identificato i due delinquenti. Una volta risaliti alla loro identità hanno comparato le immagini con quelle registrate dalle banche in cui hanno effettuato i prelievi, ottenendo la conferma. A questa si è sommato un ulteriore, decisivo dettaglio: nelle abitazioni dei due ventenni c'erano ancora gli stessi abiti indossati quel giorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Bacchiglione restituisce un corpo: è la mamma di Bovolenta scomparsa lunedì

  • Cadavere lungo l'argine: il tragico gesto forse legato a problemi lavorativi

  • Dalle acque gelide emerge un cadavere: complesse le fasi dell'identificazione

  • Cadavere nel lago d'Iseo: è la giornalista Rosanna Sapori, per anni lavorò nel Padovano

  • Fiamme in una fabbrica della Bassa, fumo visibile a diversi chilometri di distanza

  • Orrore all'Arcella, gioielliere aggredito con l'acido e rapinato all'uscita dal negozio

Torna su
PadovaOggi è in caricamento