Coltello e abiti rubati nello zaino, ma anche la bici è rubata: sfilza di accuse per l'irregolare

Un trentasettenne nordafricano è stato denunciato dai militari con addosso diversi capi di un noto marchio di moda spagnolo e un'arma. Si spostava con la due ruote di un ragazzo

Numerose accuse si sono riversate su uno straniero scoperto con armi e refurtiva in sella a una bicicletta rubata.

I capi d'accusa

Furto aggravato, ricettazione, porto abusivo di oggetti atti a offendere. Oltre al fatto di soggiornare irregolarmente sul territorio nazionale. Sono i capi d'accusa che hanno portato alla denuncia del 37enne B.H.A.A., originario della Tunisia ma da tempo stabilitosi nel padovano. Senza alcun titolo per soggiornare in Italia, l'uomo vive di piccoli espedienti.

Il controllo

A intercettarlo e fermarlo per un controllo sono stati i carabinieri di Prato della Valle in servizio giovedì sera. L'uomo viaggiava in sella a una bicicletta che dopo il riscontro con il database dell'Arma è risultata rubata a un 18enne albanese che ne aveva denunciato il furto. Non bastasse, ciò che il tunisino aveva nello zaino ha aggravato la sua posizione. I militari hanno infatti sequestrato un coltello lungo 17 centimetri e diversi capi di abbigliamento del marchio Zara, anch'essi rubati. Sia per l'arma che per i vestiti l'uomo non è stato in grado di spiegare dove li avesse presi e gli sono valsi l'accusa di ricettazione anche se il sospetto che lui stesso sia anche l'autore materiale del furto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento