Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Derubata in un negozio, la vittima riconosce e incastra le tre responsabili

Tre donne sono state denunciate al termine di un'indagine nata dalla querela sporta da una padovana che le ha identificate come coloro che a giugno le avevano sottratto il portafoglio

(foto: archivio)

Avevano approfittato di un attimo di distrazione per sfilare il portamonete a una 49enne di Mestrino, che però a distanza di nove mesi le ha riconosciute e fatte denunciare.

Dal furto alla triplice denuncia

É il 25 giugno 2019 e la 49enne padovana si trova all'interno di un negozio in via Marco Polo a Mestrino, suo paese di residenza. All'interno vi sono anche altre persone, fra cui due ragazze e una donna. La padovana si accorge all'improvviso della sparizione del suo portafoglio: sono attimi concitati, vede le tre sconosciute che si allontanano. Non può far altro che rivolgersi ai carabinieri, sporgere querela, far partire un'indagine. Rintracciarle sembra impossibile invece a distanza di mesi il lavoro degli inquirenti viene ripagato. Chiamano la 49enne, le mostrano delle fotografie e lei non ha dubbi: sono quelle tre donne. Grazie a una lunga serie di accertamenti e confronti i militari erano risaliti a una rosa di sospettate e ora, con la testimonianza della vittima hanno proceduto a denunciare per furto aggravato la 24enne D.S., la 29enne D.M. e P.N., anche lei di 49 anni, tutte formalmente residenti a Miradolo Terme (Pavia) ma di fatto domiciliate a Venezia.

Cellulari rubati

Epilogo analogo ha avuto la vicenda che ha visto finire denunciato per ricettazione il 26enne nigeriano S.P. Il giovane, che vive in città senza fissa dimora, è stato scoperto dai carabinieri di Prato della Valle con addosso due cellulari che, al temine di un'indagine, si sono rivelati rubati. Ne aveva denunciato il furto lo scorso 5 luglio una 46enne marocchina che vive in città e alla quale saranno presto restituiti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Derubata in un negozio, la vittima riconosce e incastra le tre responsabili

PadovaOggi è in caricamento