A cinque mesi dal furto arriva la resa dei conti: rubò in negozio, le prove lo incastrano

Un uomo padovano è stato denunciato al termine di un'indagine curata dai carabinieri in seguito a un colpo messo a segno in un supermercato delle Terme lo scorso mese di aprile

Era riuscito a farla franca, ma nonostante la modica refurtiva gli accertamenti sono andati avanti e ha ora un volto e un nome l'uomo sospettato di essere l'autore materiale di un furto consumato ad Abano Terme.

Dal furto alla denuncia

Sono stati i carabinieri della cittadina termale, intervenuti subito dopo il colpo, a identificare e rintracciare T.D., pregiudicato 57enne della zona. Sono risaliti a lui dopo una lunga serie di comparazioni e analisi partite il 5 aprile scorso, quando nel punto vendita NaturaSì di via Cornelio Augure fu segnalato un furto di generi alimentari. Erano spariti circa 40 euro di merce e provvidenziali in quell'occasione furono le testimonianze dei presenti. Mettendole a confronto e grazie ai riscontri ottenuti dai filmati delle videocamere della zona, sono stati raccolti indizi tali da legare l'uomo alla scena del colpo. Per consentire il prosieguo delle indagini T.D. è stato quindi denunciato per furto aggravato.

In carcere

Il Nucleo investigativo dei carabinieri di Padova ha invece rintracciato nella giornata di mercoledì il 53enne padovano S.F. L'uomo era destinatario di un ordine di carcerazione emesso il 2 settembre dalla procura presso il tribunale di Padova, che lo condanna a nove mesi per i reati di insolvenza fraudolenta, ricettazione e appropriazione indebita commessi nel 2013 e nel 2016.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento