Lotta allo spaccio e all'immigrazione clandestina, scattano le denunce

Si è conclusa con la denuncia di quattro uomini nordafricani la retata condotta tra il pomeriggio e la sera di lunedì dai carabinieri di Padova e Noventa in zona Stanga

I carabinieri impegnati nelle verifiche alla Stanga

Controlli a campione, verifiche in strada e posti di blocco hanno impegnato i militari con due distinti servizi che hanno portato all'individuazione di qua avttro tunisini poi denunciati.

Immigrazione clandestina

Due quelli scoperti senza i documenti, che devono rispondere di soggiorno illegale sul territorio italiano. Sono il 38enne N.H. e il connazionale 42enne N.K., accusato anche di detenzione a fini di spaccio perché sorpreso con un flacone da 90 millilitri di metadone che ha affermato non essere suo. É invece accusato di false attestazioni R.K., tunisino di 25 anni che ha cercato di scampare al controllo fornendo un nome falso. Prontamente smascherato, era già gravato da un ordine di espulsione emesso a settembre, che non ha rispettato.

carabinieri controlli stanga2-2

Spaccio di stupefacenti

I militari di Noventa Padovana, sempre nella zona della Stanga, hanno invece denunciato il 33enne C.H. per detenzione e spaccio di droga. Il tunisino è infatti stato visto mentre vendeva a un 42enne trevigiano due grammi di eroina e mezzo di cocaina. Sequestrate le dosi e i 110 euro trovati addosso al pusher, l'acquirente è stato segnalato alla prefettura come assuntore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalle acque gelide affiora un corpo di uomo: i passanti notano la salma lungo la riva

  • Rotogal brucia: inferno di fuoco all'alba. Il sindaco: «State in casa», Arpav monitora l'aria

  • Tragedia sui Colli: ciclista si scontra con un furgone, morto un 55enne

  • Smantellato giro di prostituzione e casa di appuntamenti in un residence della Guizza

  • Live maltempo: a Padova e provincia black out e rami caduti, Venezia in ginocchio

  • Cadavere nel parcheggio: fu arrestato per le spaccate, stroncato dalla droga

Torna su
PadovaOggi è in caricamento