Nella fabbrica abbandonata per il selfie a 40 metri d'altezza: denunciati sei universitari

Devono rispondere di invasione di edificio sei giovani tra i 18 e i 24 anni che la sera del primo maggio si sono introdotti in una torre pericolante per scattare alcuni selfie al tramonto

Il silos del complesso abbandonato dove si sono introdotti i ragazzi

Il brivido di inerpicarsi fino a 40 metri d'altezza e immortalare l'impresa con un selfie tra amici. Una bravata tanto diffusa quanto pericolosa, costata la denuncia a sei studenti fuori sede scoperti dai carabinieri la sera del primo maggio a Legnaro.

Prove di coraggio nel capannone abbandonato

Protagonisti tre ragazzi e tre ragazze, arrivati a Padova dalle province di Vicenza, Mantova e Trento per frequentare l'università. Il primo maggio si sono dati appuntamento all'ex mangimificio Mignini Petrini di via Fermi, a due passi dal polo Agripolis. Ex fabbrica sorta negli anni Sessanta, dal 2009 è rimasta chiusa diventando meta di qualche sbandato che vi cerca riparo e soprattutto di gruppi di giovani. Lo testimoniano graffiti e rifiuti che costellano gli interni: in particolare l'alta torre, che tanti risalgono fino all'ultimo piano per provare agli amici il loro coraggio.

Denuncia inevitabile

Sfruttando un buco nella recinzione hanno raggiunto il tetto del silos, pericolante dopo dieci anni di incuria. Li ha però notati una passante che ha avvisato il 112. Quando alle 20 i carabinieri sono arrivati sul posto li hanno sorpresi ancora all'interno: i ragazzi hanno cercato di giustificarsi dicendo di non aver pensato al pericolo, ma di voler solo guardare il tramonto. Nessuna sfida al selfie estremo dunque, secondo i giovani: teoria che non è però servita a evitargli la denuncia e peraltro smentita da alcuni scatti che sarebbero stati pubblicati sui social network. A dover rispondere di invasione di edificio sono i due trentini G.L. e A.M. di 24 e 20 anni, la ventenne vicentina C.M. e il coetaneo mantovano T.S., oltre a P.S. e T.I., 18 e 20 anni anch'esse della provincia di Mantova.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Fermati dalla polizia mentre acquistano cocaina. L'amara sorpresa, sono due agenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento