La lite di coppia mette nei guai una donna: il trambusto fa scoprire che è irregolare

Una trentottenne straniera è stata denunciata lunedì sera dopo un intervento dei carabinieri nell'abitazione che divide con il marito. Non ha mai regolarizzato la sua permanenza

(foto: archivio)

Sono intervenuti per sedare un violento litigio di coppia, ma hanno finito per denunciare una donna che nel Padovano non si sarebbe dovuta trovare.

Dalla lite alla denuncia

Sono le 14.30 quando i carabinieri del Nucleo radiomobile di Cittadella intervengono in un'abitazione di Fontaniva. Ci vivono marito e moglie, lui marocchino di 43 anni e lei moldava di 38 e stanno litigando furiosamente. Le grida avevano attirato l'attenzione di più di una persona e il diverbio era stato segnalato al 112. L'arrivo dei militari seda gli animi, viene appurato che entrambi i coniugi stanno bene e non vengono rilevati reati. I due vengono però identificati come da prassi ma quando i carabinieri inseriscono nel database i dati della donna cominciano ad emergere dei problemi. Dopo alcuni accertamenti in serata viene appurato che la moldava si era da tempo trasferita in Italia andando a vivere con il marito nel Padovano ma non aveva mai regolarizzato la sua posizione divenendo quindi di fatto irregolare. La 38enne è dunque stata denunciata per ingresso e soggiorno illegale nel Paese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento