Pugni e testate a un ciclista, poi la baby gang assale un passante giunto in aiuto

Un episodio di inaudita brutalità ha portato giovedì alla denuncia di quattro ragazzi. Hanno attraversato con il rosso e massacrato di botte un ciclista che li ha richiamati

(foto: archivio)

Padroni della strada, pronti a far valere la propria spacconeria a suon di botte. Ha dell'incredibile quanto successo giovedì mattina a Este, dove due uomini hanno fatto le spese della brutalità di una banda di ragazzini.

La scintilla

I fatti risalgono alle 13 e hanno avuto come prima vittima un 44enne di Vigodarzere, che stava pedalando in sella alla sua bicicletta costeggiando i giardini del castello. Procedeva lungo la carreggiata, quando si è visto tagliare la strada da alcuni giovani. Il gruppetto avrebbe dovuto rispettare il semaforo pedonale, che in quel momento era rosso, invece ha costretto il ciclista a una brusca frenata. Il padovano li ha richiamati, invitandoli a stare attenti e per tutta risposta si è scatenata una scena di inaudita brutalità.

Duplice pestaggio

I ragazzi sono tornati sui loro passi, sferrando un pugno e una testata al capo del 45enne che è piombato a terra dolorante. La follia violenta della baby gang non si è però fermata, riversandosi su un passante, avendo visto tutta la scena, si era precipitato ad aiutare il ferito. Il secondo uomo, 63enne di Este, è stato afferrato per i vestiti e spinto sul marciapiede. Il clamore della duplice aggressione aveva nel frattempo attirato l'attenzione di altre persone, che hanno permesso il tempestivo arrivo dei carabinieri. Sul posto gli inquirenti hanno bloccato e portato in caserma i ragazzini, risultati tutti minorenni tranne uno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le denunce

I picchiatori hanno il volto di due fratelli di 18 e 16 anni e di altri due amici di 15. Sono tutti studenti, vivono in paese e sono nati a Padova da famiglie di origine marocchina, denunciati per lesioni volontarie aggravate. I carabinieri stanno cercando anche un quinto ragazzo, che avrebbe partecipato al pestaggio riuscendo poi ad allontanarsi. Del fatto è stata informata l'autorità giudiziaria, mentre i giovani venivano riaffidati alle famiglie. Al ciclista sono state riscontrate alcune ferite al volto, fortunatamente non gravi, mentre il 63enne nonostante lo shock ne è uscito incolume.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Crisanti smentisce Zaia: «Il modello Veneto è merito dell'Università di Padova»

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento